The Wire 1×03 (2002)

L’amico Cassidy mi segnala una ghiotta scena scacchistica dalla celebre serie televisiva “The Wire” di David Simon, recensita oggi su La Bara Volante.

Nell’episodio 1×03 (16 giugno 2002, in Italia dal 20 aprile 2005) siamo fra le case popolari di Baltimora dove il giro di giovani spacciatori è capitanato da D’Angelo (Lawrence Gilliard jr.), che una mattina trova due dei suoi ragazzi intenti a giocare a dama ma con i pezzi degli scacchi, non avendo altre pedine sotto mano.

D’Angelo spiega ai suoi due “dipendenti” – Bodie (J.D. Williams) e Wallace (un giovanissimo Michael B. Jordan) – che «giocare a scacchi è molto meglio».

Le parole di D’Angelo meritano di essere riportate, nel doppiaggio italiano del canale satellitare Fox dell’epoca.

«È semplice. Questo è il Re, ragazzi, è  il pezzo grosso: se prendi il Re del tuo avversario hai vinto il gioco, ma pure lui deve prendere il tuo, quindi lo devi difendere.
Ora, il Re si muove di uno spazio in ogni direzione, dove gli gira, perché è il Re. Ma non va lontano: tutti gli altri stronzi del suo colore gli coprono le spalle, e ci danno dentro di brutto così lui non deve fare un cazzo.

Questa è la Regina, è sveglia e veloce, si muove dove vuole e può andare dove vuole, ed è lei quella che ha in mano tutto il gioco.

Questa è la Torre, è tipo la roba: si muove così e così. Quante volte spostiamo la roba, in una settimana? E ogni volta che la spostiamo dobbiamo muovere parecchi muscoli, per proteggerla.

Questi stronzi con la palla in testa sono i pedoni, sono come i soldati, si muovono un passo dopo l’altro, uno solo. Sono in prima linea, sul campo di battaglia.

Non puoi diventare il Re, perché il Re rimane il Re. Tutti restano quello che sono, a parte i pedoni: il pedone, sapete che fa se arriva dall’altra parte? Può diventare Regina, e come ho detto con la Regina non si scherza. Lei fa tutte le mosse.

I pedoni, in questo gioco, non durano molto. Escono subito dal giro. Tranne i pedoni che sanno come muoversi.»

È il miglior corso di scacchi che abbia mai incontrato! Non sarà sfuggito il parallelismo con lo spaccio di droga che, come ogni altra attività umana, è perfettamente riconducibile ad una partita a scacchi.

Ringrazio ancora Cassidy per la ghiotta segnalazione.

L.

– Ultime segnalazioni di Cassidy:

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Televisione e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a The Wire 1×03 (2002)

  1. Cassidy ha detto:

    Ben felice di averla condivisa, per una volta non è la solita scena carceraria con scacchiera, ma la prova che “The Wire” sta un passo avanti anche per come ha saputo utilizzare gli scacchi nella trama, grazie mille a te 😉 Cheers

    Piace a 1 persona

    • Lucius Etruscus ha detto:

      E’ una delle più ghiotte scene scacchistiche da tanto tempo, perché non è pura scenografia o simbolo dell’arguzie dei protagonisti, ma pura proiezione della trama sulla scacchiera. E poi è un manuale di gioco davvero eccezionale 😉

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.