Getaway! (1972)

Continua il viaggio di Cassidy nel cinema di Sam Peckinpah, e anche stavolta – dopo Cane di paglia (1971) – torna una breve scena scacchistica ad aprire una sua opera a tinte forti, in questo caso il film “Getaway!” (The Getaway, 1972) tratto dal romanzo omonimo del 1958 di Jim Thompson, perduto in Italia perché la Mondadori lo tiene murato vivo nelle sue segrete da decenni.

La vicenda si apre con Carter “Doc” McCoy (Steve McQueen) che in carcere sogna la moglie ma anche la libertà. Tra i vari lavori ripetitivi ed una sorta di modellismo fai-da-te, gioca anche a scacchi con un detenuto più anziano.

La scena dura qualche secondo ed è inframmezzata da altre scene, ma è chiaro che simboleggia lo stato d’animo del protagonista, messo alle strette: anzi, messo in scacco.

Stavolta la scacchiera è messa bene, al contrario di Cane di paglia, e la disposizione delle pedine non lascia dubbi: muovendo una torre in A2 l’avversario ha appena dato scacco matto a McCoy.

Come si vede, il Re è in A1, all’estremo angolo della scacchiera, protetto unicamente da un Alfiere che blocca l’azione della Regina (in F1): appena la Torre gli piomba inesorabile davanti, protetta dal pedone in C2, la partita è finita. Il Re non può mangiare, non può spostarsi e nessuna pedina può proteggerlo. Come McCoy, è senza scampo.

Il nostro eroe la prende sportivamente… e con un pugno spazza via le pedine. A nulla serve l’esortazione dell’avversario – «Dài, è un gioco» (Man, that’s just a game) – perché McCoy sa che non è solo un gioco: è il simbolo della sua vita.

Stavolta Peckinpah ha usato gli scacchi molto meglio: chissà che qualcuno all’epoca non gli abbia fatto notare la scacchiera sbagliata di Cane di paglia e l’abbia esortato ad usare meglio il “nobil giuoco” all’inizio di un suo film.

L.

– Ultime citazioni da film thriller:

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Film e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Getaway! (1972)

  1. Cassidy ha detto:

    In effetti McCoy è in scacco per tutto il film, la scacchiera è la sua metafora. Vuoi vedere che Peckinpah ha chiesto consulenza a Walter Hill? 😉 Cheers

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.