La misura del potere (2020)

Questo maggio Solferino porta in libreria “La misura del potere” (2020) di David Bidussa, con una spettacolare illustrazione scacchistica.

L.

– Ultimi post simili:

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Libri. Contrassegna il permalink.

9 risposte a La misura del potere (2020)

  1. wwayne ha detto:

    La copertina è molto metaforica, perchè sta ad indicare che i 3 dittatori allora presenti in Europa agivano tutti come un giocatore di scacchi, nel senso che usavano i vari stati europei come pedine per aumentare la propria forza o affermare la propria superiorità sugli altri. Il regime nazista in particolare lo faceva in maniera proprio sistematica: i nazisti arrivavano in un paese europeo, lo occupavano e vi instauravano un governo – fantoccio, ovvero un governo formalmente autonomo, ma in realtà sottomesso a loro in tutto e per tutto. Era una tattica molto intelligente, perché in questo modo erano i tedeschi a comandare, ma dato che sulla carta in quel paese c’era un governo autonomo la popolazione a loro sottomessa aveva l’impressione di conservare una parvenza di libertà, e quindi si ribellava più difficilmente.

    Piace a 1 persona

    • Lucius Etruscus ha detto:

      Il bello degli scacchi è che si adattano ad un numero pressoché infinito di situazioni umane, visto che il nostro agire – nel bene e nel male – ricorda sempre da vicino una partita sulla scacchiera. Anche quando purtroppo le pedine sono umane.
      Per questo da tanti anni non resisto a collezionare questo tipo di citazioni, che esulano dal semplice “nobil giuoco” per diventare simbolo dell’umano agire.

      "Mi piace"

      • wwayne ha detto:

        Di recente ho visto un film giallo fatto con 2 lire, e con un regista più inetto che mai nel girare le scene di qualsiasi tipo: nelle scene in cui l’assassino uccide le sue vittime queste ultime recitano da cani, e nelle scazzottate anche un bambino si accorgerebbe che i colpi sono finti.
        Tuttavia, la sceneggiatura era intelligente, e aveva un tocco di classe che davvero non mi sarei aspettato in un film di serie Z: in una scena il detective e un suo amico giocano a scacchi, e poi quell’amico si rivelerà essere l’assassino. E’ un modo dello sceneggiatore per suggerire che quei 2 personaggi si stanno sfidando non soltanto sulla scacchiera, ma anche e soprattutto al di fuori di essa.
        Anzi, se vogliamo c’è anche un altro tocco di classe in quel film: un personaggio secondario apparentemente inutile, ma che poi si rivela super decisivo per la scoperta dell’assassino.
        Il film in questione è “7 cadaveri per Scotland Yard”: guardalo, secondo me potresti usarlo per ben 2 post (uno da pubblicare qua e l’altro da pubblicare su Il Zinefilo).

        Piace a 1 persona

      • Lucius Etruscus ha detto:

        Grazie di cuore per la segnalazione, nel sito prima e in questo blog ora molte citazioni sono frutto di segnalazioni di amici: quando presenterò il film ti citerò come “segugio” stanatore ^_^
        Se ti capitassero altre scene con gli scacchi, in qualsiasi forma e in qualsiasi opera (film, telefilm, cartoni animati, videoclip, romanzi, fumetti, videogiochi ecc.!) non esitare a segnalarmelo 😉

        Il rapporto fra Giallo e Scacchi è antichissimo, affonda le radici nel genere narrativo stesso. L’indagatore gioca a scacchi perché così il lettore capisce che ha una mente analitica e sa gestire le strategie, e il cattivo gioca a scacchi perché così fa capire che è in grado di ordire piani diabolici. Ci sono molti gialli classici con partite di scacchi più o meno protagoniste, da Philo Vance a Nero Wolfe, ma anche solo semplici scene come quella da te descritte sono facili da trovare in opere gialle. Non si finisce mai di beccarne ^_^

        "Mi piace"

      • wwayne ha detto:

        Allora ti cito un’altra scena scacchistica che ho visto di recente in un film, Seduzione mortale: era un classico noir degli anni 40 – 50, con una femme fatale che portava sulla cattiva strada un uomo che altrimenti non avrebbe fatto del male a una mosca. Ebbene, ad un certo punto si vede questa femme fatale davanti a una scacchiera con tutte le pedine nella posizione iniziale, e senza alcun motivo apparente con un dito butta giù il re. Che significato potrebbe avere secondo te questa scena?

        Piace a 1 persona

      • Lucius Etruscus ha detto:

        UAU, altro piatto ricco!!! Sia perché adoro i noir d’annata, sia perché nel blog ho già una citazione con Robert Mitchum, tratta dal film “Il suo tipo di donna” (1951), beccato una notte per caso su un canale locale. Quindi con la tua segnalazione amplio la sezione “star alla scacchiera” 😉
        Cercherò di rispondere alla tua domanda dopo aver visto il film. Grazie ancora per le chicche!

        "Mi piace"

      • wwayne ha detto:

        Mi fa molto piacere che, oltre alla passione per i film d’azione, condividiamo anche quella per il noir.
        Tieni di conto che entrambe le scene in questione potrebbero essere leggermente diverse da come te le ho descritte, perché le ho esposte andando a memoria. Tuttavia, sul fatto che in entrambi i film ci sia una scena scacchistica ci metto la mano sul fuoco. Grazie a te per la chiacchierata, piacevolissima come sempre! 🙂

        Piace a 1 persona

      • Lucius Etruscus ha detto:

        Non ti preoccupare, intanto mi vedo due film d’annata che mi stuzzicano, poi in ogni caso una citazione scacchistica ci scapperà di sicuro 😉

        "Mi piace"

      • wwayne ha detto:

        Allora aspetto il tuo parere, sia su questi 2 film che su quello che ti avevo consigliato il mese scorso (La legge del capestro). Quest’ultimo è di gran lunga il migliore dei 3. Buona giornata! 🙂

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.