Il Corvo 3: Salvation (2000)

L’ultimo desiderio di un condannato alla pena capitale raramente consiste nel fare una partita a scacchi, eppure è questo l’evento che apre il film “Il Corvo 3: Salvation” (The Crow: Salvation, 2000) di Bharat Nalluri (in DVD Eagle Pictures 2002), che in questi giorni ho recensito per il Zinefilo.

Visto che il protagonista (a sinistra, nella foto in altro) sta per essere giustiziato per un crimine che non ha commesso e sta giocando con un ispettore di polizia, per un attimo ho pensato che avrebbe usato gli scacchi per lasciare un “messaggio segreto” all’altro, un qualcosa che lo portasse ad indagare nella direzione giusta, ma ci sarebbe voluto un bravo sceneggiatore per una cosa del genere e questi franchise non hanno neanche un regista, figurarsi uno sceneggiatore…

Comunque gli scacchi tornano poi più avanti nella storia, perché il protagonista è stato ucciso e si è trasformato in Corvo, e per far capire all’ispettore che è proprio lui… gli fa trovare in ufficio la partita a scacchi lasciata in sospesa per l’esecuzione…

… con un bigliettino sotto il Re che indica la sua mossa, quella che non ha potuto fare perché doveva essere fritto sulla sedia elettrica. Sul retro del fogliettino c’è scritto semplicemente: “Scacco matto”.

Ad occhio non mi sembra matto, visto che la Regina in a5 dà sì scacco al Re bianco in e1 ma quest’ultimo mi pare possa tranquillamente muoversi dove vuole, per non parlare dei pezzi che possono bloccare lo scacco. Va be’, è una “partita di scena”.

Va comunque lodato il fatto che anche nei più fetenti e insopportabili filmacci ci sia sempre spazio per una scena scacchistica.

L.

– Ultime citazioni horror:

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Film e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Il Corvo 3: Salvation (2000)

  1. Kukuviza ha detto:

    ma il fatto di giocare a scacchi ha rimandato in qualche modo l’esecuzione? Della serie ci metto 1 giorno per ogni mossa, forse guadagno un tot di tempo…ma mi par di capire che non è successo così. Certo che potevano mettere i pezzi in modo che lo scacco fosse verosimile

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.