PiccoloGrandeAmore (2018)

Copertina scaccosa di un romanzo che, mi sembra di capire, non abbia nulla di scaccoso: “PiccoloGrandeAmore” (2018) di Kateryna Strigo.

La trama:

Katia Volpato vive in Russia guadagnandosi la vita con due lavori. Lavoro n.1 sacro, come interprete per un’associazione che si occupa di adozioni internazionali di bambini. Lavoro n. 2 profano, come addetta ad un call center presso una hot-line per adulti. Un incontro telefonico porterà nella sua vita Konstantin Kotov, ex cecchino dell’esercito russo con un futuro da campione olimpionico che approda nel mondo delle hot-line per fare un favore ad un amico. Tra i due nascerà un coinvolgimento che presto li porterà al di là dell’etere dove muove i primi passi il desiderio che li spinge l’uno verso l’altra. Un diabolico doppio patto incatenerà le loro esistenze e il vile denaro apparirà come merce di scambio per una verginità da inventare, un bambino da vendere e un bambino da comprare, a cui Katia vuole arrivare ad ogni costo. Il suo Piccolograndeamore. Fin dove si spingerà Katia per amor suo? Quale prezzo sarà disposta a pagare per lui?

L.

– Ultimi post simili:

Annunci

Informazioni su Lucius Etruscus

Saggista, blogger, scrittore e lettore: cos'altro volete sapere di più? Mi trovate nei principali social forum (tranne facebook) e, se non vi basta, scrivetemi a lucius.etruscus@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Libri. Contrassegna il permalink.

3 risposte a PiccoloGrandeAmore (2018)

  1. katia crepaldi ha detto:

    Buongiorno. In realtà la foto di copertina con gli scacchi è stata scelta per la bellezza e la suggestione che due pezzi della scacchiera belli quanto i cavalli sono in grado di evocare. Evocano scontro di astuzia e battaglia in campo aperto strategica come quella che vivono i personaggi del libro. Sicuramente uno scacco matto dal sapore legale risolverà una partita a due molto intricata. Molto felice che comunque sia stata notata.

    Piace a 1 persona

    • Lucius Etruscus ha detto:

      Sì, infatti è affascinante la potenza che sanno emanare gli scacchi quando vengono usati come illustrazione di copertina: al di là se poi davvero si ritrovino nel testo, comunque sanno simbolizzare un certo “gioco” fra i personaggi 😉

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.