Slow Horses 2×05 (2022)

Con colpevole ritardo presento una citazione televisiva che mi ha segnalato Paolo, ormai il mese scorso. Si tratta dell’episodio 2×05 (23 dicembre 2022) della serie TV Apple “Slow Horses“, ispirato al romanzo omonimo del 2010 di Mick Herron, che Feltrinelli porta in Italia nell’aprile 2022 con il titolo Slow Horses. Un covo di bastardi.

L’ex spia Catherine Standish (Saskia Reeves) sfida a scacchi un’altra ex spia: se vince, dovrà avere certe informazioni.

In fondo il “nobil giuoco” non è il simbolo perfetto degli intrighi spionistici?

La partita si dipana per tutto l’episodio, e a detta di Catherine la sua strategia vincente deriva da “La Partita Immortale“.

«Adolf Anderssen e Lionel Kieseritzky il 21 giugno 1851, qui a Londra. Anderssen sacrificò entrambe le Torri, un Alfiere e la Regina, poi fece scacco matto a Kieseritzky con tre pezzi minori. Ho sempre voluto provarla.»

Forse è stata una trovata un po’ didascalica, ma alla fin fine è una breve scena divertente.

Se vi capiterà di giocare a scacchi con una spia, ricordatevi della “Partita Immortale”.

L.

– Ultime citazioni televisive:

Pubblicato in Televisione | Contrassegnato | Lascia un commento

The Rook and The Bishop (2022)

Copertina scaccosa per il romanzo dark romanceThe Rook and The Bishop” (2022), secondo episodio della “The Deadly Claws Series” di Hilary Morado e Alessia King, autrici italiane, specifica la biografia interna, malgrado i nomi, in eBook su Amazon.

La trama fa diversi accenni al “nobil giuoco”, ma temo che ogni riferimento agli scacchi sia puramente simbolico.

Ecco la trama:

Erin
La notte in cui ho appiccato l’incendio a casa dell’uomo più potente di Raven’s Hill, non avrei mai pensato di vivere per raccontarlo. Da allora sono intrappolata tra le spire della sua scacchiera mortale, costretta a giocare una partita che non potrò mai vincere, a meno che non riesca a convincere Dimitri Huntzberger a schierarsi dalla mia parte.
Dimitri
Sono sempre riuscito a convivere con il mostro in cui mi hanno trasformato, finché non ha incontrato il suo match letale in Erin Bishop.
In questo mondo corrotto è sempre stata il mio unico spiraglio di luce, prima che le sue bugie costringessero entrambi nelle tenebre.

L.

– Ultime copertine scaccose:

Pubblicato in Libri | Lascia un commento

The King and The Pawn (2021)

Copertina scaccosa per il romanzo dark romanceThe King and The Pawn” (2021), primo episodio della “The Deadly Claws Series” di Hilary Morado e Alessia King, autrici italiane, specifica la biografia interna, malgrado i nomi, in eBook su Amazon.

La trama fa diversi accenni al “nobil giuoco”, ma temo che ogni riferimento agli scacchi sia puramente simbolico.

Ecco la trama:

Il trasferimento a Raven’s Hill, per Jade Harding, rappresenta la speranza di un futuro in cui i suoi demoni possano tornare nascosti nel buio, dove i ricordi d’infanzia con il suo defunto padre non siano gli unici stralci di felicità che le rimangono.
Jade, però, si troverà a vivere in un mondo per il quale non era pronta, lo stesso mondo in cui Andrew Walsh è stato cresciuto e corrotto da demoni che non sono solo ombre, ma camminano al suo fianco.
Entrambi sono alla ricerca della rispettiva libertà, ignari che il prezzo da pagare per averla sia troppo alto.
Intrappolati in una ragnatela di bugie e segreti, nella terra dei corvi e dei misteri, giocheranno la partita della vita.
La Pedina, sulla scacchiera, è la prima ad essere sacrificata per tentare di salvare il Re, ma se stavolta fosse il Re a sacrificarsi per la Pedina?

L.

– Ultime copertine scaccose:

Pubblicato in Libri | Lascia un commento

Matrimonio a Clara Lake (2021)

Già ho parlato su un altro blog del film Matrimonio a Clara Lake (One Perfect Wedding, 2021) di Gary Yates, prima visione di TV8 del 18 febbraio 2022: qui ne approfitto per presentare la piccola scena scacchistica al suo interno.

Per ragioni non chiare in questo terzo film della serie il personaggio di Sean (Dewshane Williams) è presente solo in alcune scene in streaming: ipotizzo che l’attore non poteva partecipare alla produzione e quindi si sono limitati a farlo apparire in video, o magari invece durante le riprese s’è beccato il COVID e ha proseguito in isolamento.

Così lo vediamo giocare a scacchi con l’amico Ben (Jack Turner) tramite tablet.

Come sempre la brevissima scena è il simbolo dei machiavelli che i due uomini dovranno ideare per riuscire a fare la proposta di matrimonio alla rispettive fidanzate in modo che sia tutto indimenticabile: ahhh l’ammmmmòre

L.

– Ultime citazioni d’ammmmòre:

Pubblicato in Film | Contrassegnato , | Lascia un commento

Messi e Ronaldo alla scacchiera (2022)

Visto il mio totale disinteresse sul mondo del calcio, e la mia assenza dai social, non avrei mai visto questa incredibile creazione fotografica, segnalatami dall’amico Zio Portillo.

Anche un ignaro totale di calcio come conosce celebrità internazionali come l’argentino Lionel Messi e il portoghese Cristiano Ronaldo, venerati dai media e quindi presenti anche in molti ambienti non calcistici. Mi sembra di capire che siano “rivali storici”, ma già qui non ne so più molto.

In questa foto, presa dal sito del britannico “The Sun“, i due calciatori si sfidano a scacchi usando una valigia di Louis Vuitton a mo’ di scacchiera. A quanto leggo nell’articolo, i tifosi del calcio sono impazziti alla vista delle due celebrità nella stessa foto, e come sempre il “nobil giuoco” è un simbolo di qualcos’altro, in questo caso – immagino – della loro rivalità e del loro cercare di superarsi l’un l’altro. (Ripeto, non so nulla di calcio né dei due calciatori, la mia è solo una supposizione.)

Sempre Zio Portillo poi mi segnala il sito Chess.com, che spiega come le pedine sulla “scacchiera” non sia messe a caso, bensì ricreino una vera partita:

«Si è scoperto che la posizione è tutto fuorché casuale: Ronaldo e Messi stanno guardando una posizione tratta dalla partita Carlsen-Nakamura del Norway Chess 2017. È stato il secondo del GM Magnus Carlsen, il GM Peter Heine Nielsen, a farlo notare per primo su Twitter; poi Carlsen ha commentato quel tweet e la foto: “La seconda più grande rivalità dei nostri tempi che imita la più grande”.»

Due storici rivali a calcio che omaggiano due storici rivali a scacchi: certe magie solamente il “nobil giuoco” può regalarle.

L.

– Ultime segnalazioni di Zio Portillo:

Pubblicato in Arte | Contrassegnato | Lascia un commento

Station 19 6×04 (2022)

Ringrazio l’amico Zio Portillo per questa segnalazione davvero “sul pezzo”.

Questo episodio 6×04 (Demoni) della serie televisiva “Station 19” è infatti andato in onda in patria il 27 ottobre 2022, quindi immagino in Italia siano stati velocissimi a tradurlo.

Nella scena vediamo Robert Sullivan (Boris Kodjoe) con un personaggio che non ho capito chi sia, comunque è chiaro che la partita al “nobil giuoco”, durante un fine-settimana di passione, sia il simbolo del rapporto travagliato fra i due.

Durante la partita, ecco come lei racconta la nascita del suo rapporto con gli scacchi, che curiosamente non vengono mai citati. Non è una scelta del doppiaggio italiano, già nei dialoghi originali è assente qualsiasi riferimento al termine “scacchi”.

«Mio padre e io ci giocavamo quando mi portava a pescare, e io lo odiavo: tutto quel silenzio, la strategia. Io volevo gratificazioni istantanee. Ma poi, a un certo punto… ho cominciato ad amarlo. Amavo quello che imparavo da lui giocando. Anche da grande andavo a pesca soltanto per sedermi in quella capanna, noi due a giocare a questo gioco, mangiando il kimchi jjigae che mia madre ci faceva portare.»

Quindi neanche una parola per indicare gli scacchi… ma per lo stufato coreano sì!

I due si scambiano sguardi che lasciano intuire la partita a scacchi che stanno giocando senza parlare, ma non seguendo la serie non ho colto altro.

Come sempre, ringrazio l’amico Zio Portillo per il suo occhio sempre attento e per essere un Angelo Custode dei miei vari blog.

L.

– Ultime segnalazioni di Zio Portillo:

Pubblicato in Televisione | Contrassegnato | 2 commenti

Bomb Squad (Hot Seat, 2022)

Arriva su Prime Video un buon thriller, “Bomb Squad” (Hot Seat, 2022) di James Cullen Bressack.

La vicenda si apre con due artificieri – Wallace Reed (Mel Gibson) e Jackson (Eddie Steeples, il mitico Gamberone di “My Name is Earl”) – che giocano a scacchi.

Come sempre, la scena è messa lì a simboleggiare la capacità analitica dei due personaggi, che infatti per tutta la vicenda non faranno altro che usare frasi scacchistiche per descrivere i momenti topici.

«Non mi fermo all’ovvio, guardo tutta la scacchiera.»

Il caso sarà spinoso ma conoscendo il “nobil giuoco” i due non cadranno nelle trappole tese dal cattivo.

È un peccato che il regista non inquadri mai i due attori alla scacchiera, limitandosi solo a primi piani.

L.

– Ultime citazioni filmiche di genere “commedia”:

Pubblicato in Film | Contrassegnato | Lascia un commento

Dolittle (2020)

Ieri sera, 2 novembre 2022, Italia1 ha trasmesso in prima visione l’insopportabilmente zuccheroso “Dolittle” (2020) di Stephen Gaghan (in DVD Universal 2021): l’ho registrato per catturare la schermata del titolo ma ovviamente non va più di moda metterla, in fondo che importanza ha il titolo di un film?
Va be’, mi sono detto, almeno posso utilizzare la scena scacchistica che apre la vicenda con il logo di Italia1 “Prima TV”… e invece mi sono sbagliato e l’ho cancellato. ’Sto film ha proprio il potere di farmi innervosire!

L’imbarazzante Robert Downey jr. post-Iron Man decide di investire i miliardi della Marvel in un super-mega-filmone di effetti speciali che trovo di una bruttezza e stupidità devastanti.

Quello che qui conta è che la vicenda si apre con un il dottor Dolittle che gioca a scacchi usando dei topolini come pedine, posizionati in modo stupido e imbarazzante in piena concordanza con il film tutto.

Chi sarà mai l’avversario del dottore che parla con gli animali? (Dicendo cose stupide.)

Il gorillone vergognoso non sembra pronto alla sfida.

Una volta indicate le “pedine”, queste procedono a “mangiarsi” in modo particolare.

Siccome questo è un film per bambini, che per gli adulti sono tutti stupidi, ecco che il gorilla si vergogna, si volta e agita il sederone sulla scacchiera. Ah… che matte risate…

L’unico pregio di questo inutile filmaccio è che fa sembrare da Premio Oscar la scena di Adriano Celentano che gioca con lo scimpanzé in Bingo Bongo (1982).

L.

– Ultime citazioni filmiche di genere “commedia”:

Pubblicato in Film | Contrassegnato | 4 commenti

Marion Seals- Point Break

Copertine scaccose firmate da Franlu per il dittico di romanzi “Point Break” di Marion Seals, autrice autopubblicata.

  • Point Break – Book One: In the city (dicembre 2017)
  • Point Break – Book Two: On the road (giugno 2018)

Le date si riferiscono alla loro apparizione italiana su Amazon.

Il destino li ha fatti incontrare.
Il pericolo li ha costretti a fuggire.
L’amore li metterà di fronte ai loro limiti.

Ovviamente all’interno dei testi non c’è alcun rimando scacchistico.

L.

– Ultime copertine scaccose:

Pubblicato in Libri | 3 commenti

Scacco matto a Topolino (2022)

La splendida illustrazione di copertina firmata da Andrea Freccero – con colori di Andrea Cagol – introduce a una storia “scaccosa” con protagonista il titolare della storica testata settimanale “Topolino” (Panini) n. 3487 (21 settembre 2022).

Nelle prime pagine viene presentata anche una bozza preparatoria della copertina:

Inizia poi la storia a puntate “Scacco matto a Topolino“, scritta da Giovanni Di Gregorio e disegnata da Ottavio Panaro.

Il commissario Basettoni e Topolino scoprono che Topolinia sta correndo un grave pericolo: dalla prigione di massima sicurezza di Far End è appena evaso Lahman lo scacchista, così chiamato perché è stato il campione del torneo inter-carcerario di scacchi. Ora è arrivata una mail in cui il criminale sfida a scacchi le autorità, e ogni mossa sbagliata varrà un attentato in città: il problema è che Basettoni non sa giocare a scacchi!

In soccorso viene chiamato il campione mister Farnesio, ma ad aiutare arriva anche Pippo, il cui antenato Pipparov «era famoso per il gioco cosiddetto laterale, fatto di mosse tanto geniali quanto sorprendenti»: una delle sue famose massime in rima è “Se fai finta, l’avrai vinta”.

Il campione Farnesio ben conosce Pipparov e il suo mitico manuale, quindi accetta di buon grado l’aiuto di Pippo nella partita a scacchi contro il criminale.

Purtroppo Lahman sarà un avversario più duro del previsto, e particolarmente desideroso di colpire Topolinia.

Onestamente non mi sembra una storia da riempire ben quattro puntate, visto che settimana dopo settimana non fa che ripetersi in chiaro stile “allunga-brodo”, comunque arriviamo finalmente al 12 ottobre 2022 con l’uscita della conclusione, sul numero 3490.

Non rivelo il finale, decisamente più “semplice” rispetto alle previsioni, ma segnalo che solo alla fine riusciamo a dare un’occhiatina all’interno del misterioso manuale scacchistico dell’antenato Pipparov, il quale è stato così preciso da mettersi addirittura a ricreare schemi con tanto di scacchiera. Che precisione!

Non sarà una storia memorabile, ma credo si tratti sicuramente di una delle più “scaccose” in assoluto del mondo Disney, un giusto lancio per l’iniziativa “Gli scacchi di Topolino”, di cui riporto le due pubblicità apparse sul numero 3488 (28 settembre 2022).

Per finire, la vignetta della rubrica “Che aria tira a… Paperopoli” del n. 3487 è anch’essa scacchistica, scritta e disegnata dalla storica Silvia Ziche.

L.

– Ultime citazioni Disney:

Pubblicato in Fumetti | Contrassegnato , | Lascia un commento